Gabriele Fortino

I Tarocchi di S. Pipino

 

Abbiamo riprodotto questo mazzo di Tarocchi da un catalogo pubblicato in occasione di una mostra del pittore modenese Sandro Pipino, tenutasi alla Rocca Medievale di Vignola dal 9 al 24 maggio 1992. Il catalogo ha come titolo "I Tarocchi e altro" e fu pubblicato dalle Edizioni Italcards.

I 78 dipinti, veri e propri capolavori ispirati alle opere di Giorgio de Chirico sono in olio su tela con colori forti e vivaci e disegni ben definiti. Quasi tutti le figure degli Arcani Minori e i primi sei Arcani Maggiori sono senza volto, "manichini" alla de Chirico.

Il seme di Bastoni ha come colore predominante il rosso, quello di Coppe il blu, il seme di Spade il verde ed infine quello di Denari il giallo.

Gli Arcani Minori hanno anche un significato astrologico, essendo divisi, a gruppi di tre, dal 2 al 10 secondo questo sistema:

Ariete (2,3,4 di Bastoni); Toro (5,6,7 di Denari); Gemelli (8,9,10 di Spade); Cancro (2,3,4 di Coppe); Leone (5,6,7 di Bastoni); Vergine (8,9,10 di Denari); Bilancia (2,3,4 di Spade); Scorpione (5,6,7 di Coppe); Sagittario (8,9,10 di Bastoni); Capricorno (2,3,4 di Denari); Acquario (5,6,7 di Spade); Pesci (8,9,10 di Coppe).

Inoltre, tali 36 carte sono le uniche ad avere un significato scritto, che quello della scuola inglese.  Naturalmente c' il consueto "scambio" tra l'Arcano della Giustizia e quello della Forza.

Le dimensioni totali delle 78 carte da caricare sono di 954 Kb.